Trattamento dei tumori maligni della colonna vertebrale

Sarcomi: cosa sono, quanto sono frequenti, come riconoscerli

Ginnastica in osteocondrosi della colonna cervicale-toracica.

I tumori primitivi della colonna vertebrale rappresentano una patologia rara, poco conosciuta e spesso diagnosticata non correttamente ed in ritardo.

Quali sono le situazioni ed i sintomi clinici che ne possono fare sospettare la diagnosi? Il dolore è il sintomo più comune, soprattutto per i tumori maligni a crescita più veloce e invasiva. Quali indagini strumentali consiglierebbe ad un paziente affetto da tale patologia? La TAC e la RMN sono invece in grado di mostrare precocemente elementi che possnoo almeno far sospettare la patologia.

Aspetti di infitrazione neoplastica, di erosione delle strutture ossee, masse neoformate, sono immagini che devono far sospettare una malattia neoplastica. Tutti sappiamo che le metastasi sono ben più frequenti dei tumori primitivi, secondo alcune valutazioni circa 50 volte. Ma è gravissimo errore trattare ogni lesione neoplastica vertebrale senza una diagnosi istologica, anche in presenza di una lesione trattamento dei tumori maligni della colonna vertebrale.

Non sono purtroppo rari i casi di secondo tumore, o di tumore primitivo che insorge in un paziente già affetto da altra neoplasia. Quindi una volta evidenziata la lesione neoplastica, è imperativo eseguire una biopsia, meglio con un grosso ago sotto controllo TC per raggiungere con sicurezza la lesione senza contaminare i tessuti vicini e sottoporre al patologo il tessuto più idoneo per la diagnosi istologica, la sola che consenta un trattamento adeguato.

Quali sono le terapie più efficaci nel trattamento dei tumori maligni della colonna vertebrale dei tumori primitivi del rachide? Le lesioni benigne possono essere trattate solo con embolizzazione arteriosa cisti aneurismatica o con infiltrazioni di cortisone granuloma eosinofilo o con radioterapia angiomi o con radiofrequenza osteoma osteoide o con escissione chirurgica intralesionale osteoblastomi non aggressivi.

Alcune lesioni benigne non richiedono trattamento ma solo osservazione attenta displasia fibrosa. Altre lesioni benigne, ma ad alta aggressività locale tumore a cellule giganti osteoblastoma aggressivorichiedono una chirurgia molto cruenta, al pari delle trattamento dei tumori maligni della colonna vertebrale maligne a basso grado cordomi e condrosarcomi. Per i tumori più maligni osteosarcoma e sarcoma di ewing anche la resezione in blocco da sola non è sufficiente e deve essere impostato un programma più complesso, che include anche chemioterapia e radioterapia.

Per tumori come il mieloma e il linfoma la chirurgia è meno importante rispetto alle cure oncologiche e radioterapiche. No, la tendenza è estremamente selettiva, anzi la ricerca è improntata sempre più allo studio delle anomalie genetiche dei singoli tumori.

Ritiene importante il ruolo della ricerca sia di base che clinica nel miglioramento della cura dei tumori primitivi del rachide? Quali tipi di studi ritiene sarebbe importante intraprendere? La ricerca di base è indispensabile nella prospettiva futura di una cura eziologica. La ricerca clinica è la nostra attuale trattamento dei tumori maligni della colonna vertebrale per migliorare le tecniche chirurgiche e le combinazioni terapeutiche per associare il miglior risultato oncologico con la migliore qualità di vita.

A quali specialisti consiglierebbe di rivolgersi ad un paziente affetto da tale patologia? Quali centri italiani ritiene più qualificati nel trattamento dei tumori primitivi del rachide? Anche il miglior neurochirurgo —che potrà gestire al meglio i problemi neurologici- fallirà il trattamento oncologico esponendo il paziente ad una prognosi pessima se darà la priorità a considerazioni neurochirurgiche piuttosto che oncologiche.

Per questo ritengo consigliabile far riferimento a centri che abbiano acquisito nel tempo esperienza nel campo dei tumori ossei e siano supportati da una equipe multispecialistica patologo esperto nei tumori ossei, oncologo, radioterapista. I tumori primitivi della colonna vertebrale — Dott. La ricerca clinica è la nostra attuale arma per migliorare le tecniche chirurgiche e le combinazioni terapeutiche per associare il miglior risultato oncologico con la migliore qualità di vita A quali specialisti consiglierebbe di rivolgersi ad un paziente affetto da tale patologia?